VOUCHER LAVORO PER BIMBI

Un’importante novità per il welfare aziendale è contenuta nella legge di Stabilità: un nuovo regime fiscale per i premi di produttività, in cui è prevista l’introduzione di un voucher che permette ai dipendenti di pagare la badante, la baby-sitter o l’asilo. Si tratta di un buono acquisto finanziato dalle aziende nell’ambito delle politiche di welfare verso i propri dipendenti e totalmente esentasse, fino a un tetto di 2 mila euro e di 2.500 per le imprese che coinvolgono pariteticamente i dipendenti nell’organizzazione del lavoro.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

L’ Althea BMW Racing Team accende i motori per il suo primo round di 'casa' a Imola

Imola (Italia), giovedì 28 aprile 2016 L’Althea BMW Racing Team, entusiasta di correre ‘a casa’ questo weekend, all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, ha voluto fare prima un salto a Milano

PIU’ PROFESSIONISTI AL SUD

I professionisti diminuiscono al Nord e aumentano al Sud. Il divario emerge da un’analisi dell’associazione nazionale consulenti tributari, effettuata sui dati del ministero delle Finanze. “Le statistiche si riferiscono -fa

FEDERMANAGER SU PENSIONI

“Con un buco nel bilancio pubblico di 130 miliardi di euro ogni anno dovuto all’evasione fiscale, altri 60 miliardi annui persi in sprechi e inefficienze, e 8,5 milioni di pensionati

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento