GB, RECORD OCCUPATI

C’è un perchè se tanti giovani partono per Londra e l’Inghilterra per restarci e trovare un lavoro. La disoccupazione in Gran Bretagna scende ai livelli minimi da sette anni e mezzo e il numero degli occupati tocca un nuovo record. Il tasso di disoccupazione è sceso al 5,2%, il livello più basso da maggio del 2008, dal 5,3% del terzo trimestre del 2015. Il numero degli impieghi è salito di 207 mila unità a 31 milioni e 300 mila. Frattanto, però, rallenta la crescita dei salari, che scende dal 3% al 2,4%.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

AL VIA IL RADUNO NAZIONALE DEI CAMPANARI

I campanari italiani si raduneranno per la 56ma volta, sabato 4 e domenica 5 giugno, a Mombaruzzo (Asti). Le diverse scuole del sistema ambrosiano, alla bolognese, ligure, modenese, friulana, veronese,

LEGALITA’ SUL LAVORO

Domani a Prato i consulenti del lavoro discuteranno di legalità e prevenzione della corruzione. La città toscana è stata scelta per la gran quantità di aziende irregolari, soprattutto nel comparto

Confcommercio: siglata intesa su contratti

I sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno firmato l’accordo sul nuovo modello contrattuale nel terziario con Confcommercio. Sono stati stabiliti criteri di misurazione della rappresentanza non solo per le organizzazioni sindacali,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento