MENO ASSEGNI FAMILIARI

Nel 2014 i beneficiari di assegni al nucleo familiare tra i lavoratori dipendenti del settore privato, esclusi i domestici e gli operai agricoli, sono stati 2.832.294, con una riduzione dello 0,3% rispetto al 2013. Lo rileva l’Inps nel suo Osservatorio, spiegando che l’importo medio annuo è stato di 1.080 euro.Tra i beneficiari della prestazione ci sono 2.021.608 maschi (-7,9%) e 810.686 femmine (+14,4%). Cresce, inoltre, la percentuale degli uomini che chiedono il congedo parentale, soprattutto tra i dipendenti operai e apprendisti: l’anno scorso sono stati 36.556.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

LAVORO 2016: +1%

Dopo cinque anni consecutivi di dati negativi, si registra un risultato netto sull’occupazione prevista in Italia per il primo trimestre 2016 pari a  più 1%. E’ il segno che la

AUTO, +9,2% IN EUROPA NEL 2015. BOOM FCA

(ANSA) – TORINO, 15 GEN – Il mercato europeo dell’auto ha chiuso il 2015 con 14.198.750 immatricolazioni, il 9,2% in più del 2014. Nel mese di dicembre le consegne sono

SACCONI DECRETI JOB ACT

Maurizio Sacconi, presidente della commissione Lavoro del Senato, nella sua rubrica sul blog dell’associazione amici di Marco Biagi, propone adesso di consolidare i dati sul lavoro, facendo bene i quattro

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento