MASERATI, 21 GIORNI DI CIG

image_pdfimage_print

A fine 2015 scenderanno a circa 26 mila le vetture prodotte in Maserati, rispetto alle 36 mila del 2014. Per i lavoratori significa altri sacrifici, dopo che già nel corso dell’anno sono state effettuate mediamente 70 giornate di cassa integrazione a testa. Ora l’azienda ricorrerà ad altre tre settimane di cig tra gennaio e febbraio: gli addetti coinvolti saranno 1956, 1708 operai e 248 tra impiegati e quadri. I sindacati dei metalmeccanici commentano che una strategia tutta orientata all’esportazione è fortemente esposta al deterioramento della congiuntura internazionale.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Abi: tassi di interesse prestiti ai minimi storici

Scendono ai minimi storici i tassi di interesse applicati sui prestiti a dicembre. Secondo il rapporto mensile Abi (Associazione Bancaria Italiana), il tasso medio sul totale dei prestiti è sceso

DELIVEROO ASSUME

La catena Deliveroo è presente in diversi paesi del mondo come Europa, Singapore, Hong Kong, Australia e negli Emirati Arabi Uniti; in ogni sede ci sono sempre almeno 200 posizioni

5 MILA POSTI GRAZIE AL GIUBILEO

Il Giubileo che comincerà l’8 dicembre del 2015 e durerà un anno rappresenta una sfida straordinaria e contribuierà alla creazione di un numero di posti di lavoro variabile tra le

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento