MENO NEET, NON AL SUD

image_pdfimage_print

Si ferma finalmente l’ascesa dei Neet, ma cresce il disinteresse per l’istruzione e la formazione. In prevalenza sono i figli di genitori con titoli di studio elevati o professioni qualificate a proseguire gli studi e ad avere minori probabilità di diventare giovani che non studiano e non lavorano. I ricercatori Ocse sostengono che per ragazzi e ragazze che hanno difficoltà a trovare un lavoro, la prospettiva di proseguire gli studi, soprattutto nel Sud, è raramente considerata come un investimento che potrebbe migliorare le loro opportunità di successo sul mercato occupazionale.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

DOVE SI GUADAGNA DI PIU’

Milano continua a mantenere il primato di città dai salari più generosi confermandosi anche quest’anno come la piazza più vivace e dinamica dello scenario lavorativo italiano. Ma se elargisce gli

CONTRIBUTI PER DIPENDENTI: 76,5 MILIARDI

Nei primi 9 mesi l’Inps ha incassato 76 miliardi e mezzo di contributi da lavoro dipendente, nonostante il mancato introito di poco inferiore a un miliardo e mezzo dovuto allo

600 DA MASERATI A FCA

Circa 600 lavoratori della Maserati di Grugliasco saranno trasferiti gradualmente a Mirafiori a partire dal 28 settembre in vista dell’avvio della produzione del suv Levante. Lo ha comunicato Fca ai

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento