MENO NEET, NON AL SUD

image_pdfimage_print

Si ferma finalmente l’ascesa dei Neet, ma cresce il disinteresse per l’istruzione e la formazione. In prevalenza sono i figli di genitori con titoli di studio elevati o professioni qualificate a proseguire gli studi e ad avere minori probabilità di diventare giovani che non studiano e non lavorano. I ricercatori Ocse sostengono che per ragazzi e ragazze che hanno difficoltà a trovare un lavoro, la prospettiva di proseguire gli studi, soprattutto nel Sud, è raramente considerata come un investimento che potrebbe migliorare le loro opportunità di successo sul mercato occupazionale.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

GARANZIA GIOVANI NON È FALLITO

“Gli ultimi dati pubblicati danno un buon risultato sul numero degli occupati e c’è un aspetto importante sul tema della qualità, che è uno degli obiettivi che avevamo al centro

USA +217 MILA OCCUPATI

Il settore privato americano ha creato in novembre 217 mila nuovi posti di lavoro. Il dato è superiore alle attese degli analisti, che scommettevano su 190 mila posti.Ciò spingerà ulteriormente,

Pmi: 6,3 mld finanziamenti in 3 anni

Tra ottobre 2013 e ottobre 2016 sono state accolte 21.498 domande di finanziamento per un controvalore erogato di 6,3 miliardi di euro su un plafond complessivo di 10 miliardi, destinato

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento