GIOVANI SUL LAVORO

Il lavoro per i giovani è finalizzato principalmente al sostentamento economico. Lo sostiene una ricerca dell’Isfol secondo la quale i giovani guardano alla retribuzione più che alla coerenza con il percorso di studi. Solo dopo, la scelta viene fatta in base al perseguimento dei propri interessi. Contano, invece, molto un contesto occupazionale che garantisca buone relazioni tra pari, una retribuzione adeguata e, soprattutto, un livello elevato di salute e sicurezza sul luogo di lavoro. Per l’Isfol, non ha importanza quanto lungo sia l’orario di lavoro.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

UNIMOL: NUOVO BANDO

L’Università degli studi del Molise ha indetto un concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di due unità di personale con competenze specifiche in materia di diritto allo studio universitario. Le due unità

BULGARI, 700 ASSUNZIONI

Sarà inaugurato nel 2016, a Valenza Po, il nuovo Bulgary Factory: avrà una superfice di ben 14 mila metri quadrati e lì verrà trasferita la produzione delle linee classiche. Il Bulgary

INPS SU TUTELA DISABILI

“Abbiamo bisogno di un riordino complessivo normativo a tutela dei soggetti non autosufficienti, a partire proprio dalla definizione di non autosufficienti che, in Italia, non c’è”. A dirlo Maria Grazia

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento