CREDITO AI GIOVANI

image_pdfimage_print

Da gennaio partirà un progetto specifico per il sostegno al credito a favore dei giovani: finanziamenti, da 5 mila a 50 mila euro, restituibili in sette anni senza interessi. Lo annunzia il ministro del Lavoro, Poletti, secondo il quale “questo appoggio economico serve a trasmettere coraggio ai giovani, a dimostrare che la collettività sta con loro, con un sostegno delle competenze, visto che c’è un sapere in più: quello imprenditoriale, che è diverso da quello tecnico”. Il ministro è convinto che le politiche attive del lavoro debbano offrire anche questo.

 

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Istat: produzione auto +8,6%

Arrivano buone notizie dal mercato automobilistico: la produzione di autoveicoli sta registrando una crescita notevole e costante. L’indice tendenziale corretto per gli effetti del calendario calcolato dall’Istat ha segnato un

Recruiting e social network: Il lavoro del futuro

Il recruiting nell’era dei social network è cambiato e si è evoluto ad una velocità incredibile. Il lavoro di ricerca e selezione del personale ha cambiato la propria pelle dalle

CISL SU DIVARIO NORD SUD

Per l’economia e l’industria italiana non bastano più bonus e incentivi ma intervenire con urgenza per ridurre strutturalmente la tassazione sul lavoro e sulle retribuzioni e ridurre il divario economico

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento