AMMORTIZZATORI INCERTI

Nuovi ammortizzatori sociali senza certezze, a parere dei consulenti del lavoro, secondo i quali la circolare dell’Inps  lascia professionisti e imprese in un inspiegabile limbo. Il nuovo sistema di ammortizzatori sociali elimina di fatto la cassa in deroga, aumentando, invece, il raggio d’azione e l’operatività dei fondi di solidarietà bilaterali, e ridefinisce i contratti di solidarietà, che perdono la loro autonomia diventando una delle causali di intervento della cassa integrazione guadagni straordinaria.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CONFSAL SALFI, PERSONALE IMPEGNATO IN 500MILA ACCERTAMENTI FISCALI

“Nella seconda parte del 2015, a pochi mesi dall’introduzione del nuovo regime del patent box, le richieste di adesione presentate dalle imprese ammontano a circa 4.500, di cui 1.200 solo

500 ASSUNZIONI IN FERROVIE

Siglato un accordo tra Governo e organizzazioni sindacali che permetterà la creazione di 500 nuovi posti di lavoro nel Gruppo Ferrovie dello Stato. Le assunzioni, che  prenderanno il via a gennaio 2016,

DISOCCUPATI E PENSIONE

Abbassare lo scalino previdenziale per le donne e garantire un anticipo, sotto forma di prestito dello Stato, dell’assegno pensionistico per i lavoratori in difficoltà occupazionali. È la ricetta dell’economista e

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento