AMMORTIZZATORI INCERTI

image_pdfimage_print

Nuovi ammortizzatori sociali senza certezze, a parere dei consulenti del lavoro, secondo i quali la circolare dell’Inps  lascia professionisti e imprese in un inspiegabile limbo. Il nuovo sistema di ammortizzatori sociali elimina di fatto la cassa in deroga, aumentando, invece, il raggio d’azione e l’operatività dei fondi di solidarietà bilaterali, e ridefinisce i contratti di solidarietà, che perdono la loro autonomia diventando una delle causali di intervento della cassa integrazione guadagni straordinaria.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Padoan: “servono misure urgenti, decontribuzione permanente per i giovani”

“Misure di decontribuzione selettiva per i giovani rappresentano una leva importante e questi interventi dovranno essere permanenti”. Lo ha espresso il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, parlando della prossima legge

BANKITALIA: SU PIL 2016 E BREXIT

La Brexit può avere “un effetto non trascurabile ma limitato sul pil” italiano e le conseguenze “sono ancora ipotetiche”. E’ quanto afferma la Banca d’Italia nel bollettino economico secondo cui

BCE, CRESCITA NON CREA ANCORA LAVORO

La crescita ancora non è abbastanza forte per creare un sufficiente numero di posti di lavoro, secondo il componente del board della Banca Centrale Europea, Benoit Coeure. Il banchiere sostiene,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento