ONELLI A FIANCO DI POLETTI

image_pdfimage_print

Il Consiglio dei ministri ha nominato Paolo Onelli segretario generale del ministero del Lavoro. Prende il posto di Paolo Pennesi divenuto recentemente direttore dell’Agenzia unica per le ispezioni. Onelli dal 2013 è il direttore generale della tutela delle condizioni di lavoro e delle relazioni industriali, ma è stato anche responsabile dell’organismo indipendente di valutazione della performance nel 2010 e capo dell’ufficio legislativo nel 2006.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

FOOD, RICHIESTI IN 70

Dispensa Emilia, catena leader nella ristorazione tradizionale con servizio veloce, è alla ricerca di 70 persone da inserire presso i suoi 7 ristoranti presenti in Italia, distribuiti tra Modena, Bologna,

ARCHEOLOGI, ASSOCIAZIONE CATEGORIA IN ELENCO MISE

L’Associazione nazionale archeologi è stata inserita dal ministero per lo Sviluppo economico nell’elenco delle associazioni professionali riconosciute in base alla legge numero 4 del 2013 (Disposizioni in materia di professioni

Istat : in mezzo milione di famiglie l’unico reddito è quello della donna

All’interno di oltre 500 mila famiglie, più precisamente 545 mila, con e senza figli, l’unico sostentamento del nucleo familiare è rappresentato dalla retribuzione della donna, con l’uomo che al contrario

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento