LICENZIAMENTI NELLA PA

image_pdfimage_print

I dipendenti del pubblico impiego sono licenziabili come quelli del settore privato. Non ha dubbi il giuslavorista Francesco Rotondi alla luce della sentenza della Suprema Corte. “La nuova legge lascia aperti i dubbi di interpretazione sulla parità tra pubblico e privato e la Cassazione fa chiarezza – spiega -in vista dell’applicazione delle tutele crescenti anche nella Pa”. Questa sentenza fa giurisprudenza, i licenziamenti nel pubblico saranno parificati a quelli del privato, contrariamente a quanto sostenuto dai ministri Madia e Poletti”.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

POLETTI: CONFERMA DELLA RIPRESA

I dati Inps confermano e rafforzano una tendenza positiva, evidenziatasi a inizio anno e consolidatasi in tutti i mesi successivi, di consistente riduzione dell’utilizzo di tutte le tipologie di ammortizzatori

ISTAT: DATI PIL

Migliorano le stime di crescita acquisita per il 2016. Secondo i calcoli dell’Istat aggiornati al secondo trimestre, il Pil acquisito per quest’anno – quello che si registrerebbe se anche nei

Statali: accordo Governo-Sindacati sui contratti

È stato raggiunto l’accordo per sbloccare la contrattazione nel pubblico impiego. Cgil, Cisl e Uil hanno firmato l’intesa con il governo. Il rinnovo contrattuale dei lavoratori statali era bloccato da

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento