Articolo 18 applicabile anche ai licenziamenti nel pubblico impiego (cassazione)

image_pdfimage_print

Con sentenza n. 24157/2015 la Corte di Cassazione ha affermato che l’ articolo 18, come riformato dalla legge n. 92/2012, trova applicazione anche nei confronti del personale pubblico “contrattualizzato” con l’ovvia esclusione dei magistrati, dei professori universitari, dei militari e del personale della carriera prefettizia, atteso che il parallelismo con il lavoro privato emerge dall’art. 51 del decreto legislativo n. 165/2001 laddove si afferma che lo statuto dei lavoratori, con tutte le successive modificazioni ed integrazioni si applica alle pubbliche amministrazioni a prescindere dal numero dei dipendenti.

La Suprema Corte aggiunge che su questo presupposto “è innegabile che il nuovo testo dell’art. 18 riguardi anche il personale statale a prescindere dalle iniziative normative di armonizzazione previste dalla riforma”.

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 295 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

L’utilizzo dell’ esonero contributivo nei casi di cambio di appalto [Min. Lavoro]

Il Ministero del Lavoro, per il tramite del sottosegretario Luigi Bobba, ha risposto alla Commissione Lavoro della Camera, ad una interrogazione presentata presentata da alcuni onorevoli (n. 5-05828), in merito all’utilizzo

I limiti del contratto a termine per le attività avviate durante l’anno (circ. 14974 Min. Lavoro)

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato la lettera circolare prot. 14974 del 1° settembre 2014, con la quale, rispondendo ad un quesito dell’ANCE, fornisce ulteriori chiarimenti in

Razionalizzazione dei codici tributo per i versamenti F24 e F24EP [Ag.Entrate]

L’Agenzia delle Entrate ha emanato la risoluzione n. 13/E del 17 marzo 2016, con la quale comunica che, nell’ottica della semplificazione degli adempimenti posti a carico dei sostituti d’imposta, con

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento