TERMINI IMERESE RIPARTE

image_pdfimage_print

A metà dicembre parte la formazione per i primi 160 lavoratori dello stabilimento ex Fiat di Termini Imerese, ma il sindacato intende vigilare sulle garanzie presentate. Dopo un incontro al ministero dello Sviluppo Economico con la Blutec per il rilancio del sito, sono state fornite rassicurazioni circa l’impegno finanziario di 24 milioni per la fase di partenza delle attività nel 2016 e la ripresa dei primi 250 lavoratori tra aprile e dicembre del prossimo anno. A marzo sarà presentato a Invitalia il contratto di sviluppo per la fase 2.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

LAVORARE ALL’ESTERO

Decolla Thekillercv.com, primo servizio online di coaching indirizzato ai giovani che vogliono entrare nel mondo del lavoro internazionale. L’obiettivo è aiutare i ragazzi prima a capire quale carriera sia più

GARANZIA GIOVANI: POLETTI SU TIROCINI

Sui tirocini previsti dal programma Garanzia Giovani a giugno si cambia: il 40% del costo sarà infatti a carico delle imprese. Degli attuali 500 euro pagati ai giovani tirocinanti del

ALTRAN ASSUME IN TUTTA ITALIA

Altran, multinazionale francese attiva nella consulenza nei settori aerospazio, automotive, energia, finanza, healthcare e telecomunicazioni e con sedi e laboratori attivi, tra l’altro, a Genova, Torino, Milano, Bologna, Roma, Napoli,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento