TERMINI IMERESE RIPARTE

image_pdfimage_print

A metà dicembre parte la formazione per i primi 160 lavoratori dello stabilimento ex Fiat di Termini Imerese, ma il sindacato intende vigilare sulle garanzie presentate. Dopo un incontro al ministero dello Sviluppo Economico con la Blutec per il rilancio del sito, sono state fornite rassicurazioni circa l’impegno finanziario di 24 milioni per la fase di partenza delle attività nel 2016 e la ripresa dei primi 250 lavoratori tra aprile e dicembre del prossimo anno. A marzo sarà presentato a Invitalia il contratto di sviluppo per la fase 2.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CGIL APPROVA CARTA DEI DIRITTI UNIVERSALI DEL LAVORO

“Il Comitato direttivo della Cgil, riunitosi a Roma, valuta positivamente l’andamento e la conclusione della consultazione straordinaria delle iscritte e degli iscritti alla Cgil sulla proposta di ‘Carta dei diritti

Professioni: Calderone (Cup) bene il Ddl Sacconi su equo compenso

Marina Calderone parla durante la conferenza stampa al Senato di presentazione del Ddl n. 2858 in materia di equità del compenso e responsabilità professionale delle professioni regolamentate. “L’iter di approvazione

Legge di Bilancio 2017: premi di produttività e welfare aziendale

Per la Legge di Bilancio 2017 il Governo sta valutando diverse ipotesi sulle agevolazioni riguardanti i premi di produttività e welfare aziendale. Si dovrebbe, infatti, intervenire sull’importo delle somme agevolate

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento