POCHI DISABILI LAVORANO

image_pdfimage_print

In Italia lavora meno di un disabile su cinque, il 19,7% delle persone con disabilità grave nella fascia di età tra i 15 e i 64 anni. Attualmente l’80% non fa nulla: di questi il 46% ha lasciato il lavoro, il 10,5% è in cerca di occupazione e il 23,9% non la cerca neppure. “Dobbiamo costruire un ponte tra la scuola, la formazione, la conoscenza e il sapere e l’impegno del lavoro”, dice il ministro del Lavoro Poletti, secondo il quale la recente riforma migliora la possibilità di occupazione dei giovani diversamente abili.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Terzo settore: tre decreti per rinnovare

Nuove importanti novità per il lavoro nel Terzo Settore. Il Governo ha infatti approvato tre decreti per il complessivo riassetto del terzo settore. Il decreto sul 5X1000, il decreto sull’impresa

POMIGLIANO: 1.500 IN SOLIDARIETA’

Chiusura collettiva per lo stabilimento Fca di Pomigliano d’Arco dal 23 al 31 dicembre. Lo ha comunicato l’azienda ai sindacati tenendo conto degli attuali ordini di auto disponibili. A ciò

CRESCERE IN DIGITALE

Il progetto, “Crescere in digitale”, realizzato dal ministero del Lavoro, Google e Unioncamere, per diffondere le competenze digitali tra i giovani, e nel contempo avvicinare al web le imprese italiane,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento