POCHI DISABILI LAVORANO

In Italia lavora meno di un disabile su cinque, il 19,7% delle persone con disabilità grave nella fascia di età tra i 15 e i 64 anni. Attualmente l’80% non fa nulla: di questi il 46% ha lasciato il lavoro, il 10,5% è in cerca di occupazione e il 23,9% non la cerca neppure. “Dobbiamo costruire un ponte tra la scuola, la formazione, la conoscenza e il sapere e l’impegno del lavoro”, dice il ministro del Lavoro Poletti, secondo il quale la recente riforma migliora la possibilità di occupazione dei giovani diversamente abili.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

36 CONTRATTI DI LAVORO DA RINNOVARE

Alla fine di settembre la quota dei dipendenti in attesa di rinnovo del contratto è del 38% nel totale dell’economia e del 19,9% nel settore privato. Lo comunica l’Istat: i

CONFSAL VIGILI DEL FUOCO: RICHIESTA APERTURA CCNL

“Accogliamo positivamente che nell’incontro di oggi tra il ministro della Funzione Pubblica, Marianna Madia e la nostra Confederazione Confsal, si sia affrontato il tema del rinnovo dei contratti dei lavoratori

Selezioni ATAC – Convocazione dei candidati ammessi al test psicoattitudinale tecnico

Selezioni ATAC. Il 9 e il 10 Luglio 2019 presso la residenza Le Salle a Roma, si sono svolti i test psico attitudinali\tecnici per la selezione di operai specializzati nel settore

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento