BULGARI, 700 ASSUNZIONI

image_pdfimage_print

Sarà inaugurato nel 2016, a Valenza Po, il nuovo Bulgary Factory: avrà una superfice di ben 14 mila metri quadrati e lì verrà trasferita la produzione delle linee classiche. Il Bulgary Factory darà lavoro a 700 persone e ospiterà anche una Academy dove saranno effettuati stage e formazione dei nuovi assunti. Si tratta di un ingente investimento da parte del gruppo: “Mettiamo insieme tradizione e innovazione – spiega l’amministratore delegato, Jean-Christophe Babin – facendone il simbolo dell’Italia che vince”.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Si fermano gli ammortizzatori sociali, a rischio 140 mila lavoratori

” Migliaia di lavoratrici e lavoratori a fine settembre si ritroveranno disoccupati poiché scadranno gli ammortizzatori sociali ”. Queste sono le parole della segretaria confederale della Cgil Tania Scacchetti, per

BANDO SERVIZIO CIVILE ALL’AISM

Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale ha pubblicato il Bando 2016 per la selezione di 35.203 volontari. AISM è impegnata in progetti che rispondono concretamente ai bisogni delle persone con sclerosi

SGRAVI RIDOTTI NEL 2016

Dall’anno prossimo ci saranno ancora sgravi per chi assume, “ma meno di prima, per cui chi voglia usufruirne è meglio che si affretti”, annuncia il premier Matteo Renzi al termine

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento