VW, OCCUPAZIONE A RISCHIO

Oggi a Wolfsburg prevista l’assemblea di fabbrica della Volkswagen, con la partecipazione di circa 20 mila dipendenti. Cresce l’ansia fra i contratti a termine dopo che l’azienda ha deciso di non rinnovare 300 lavoratori interinali ad Hannover, in scadenza a fine gennaio. Si tratta di un terzo di quelli che lavorano nella fabbrica del capoluogo della Bassa Sassonia. I vertici del colosso tedesco, nelle scorse settimane, avevano assicurato che non ci sarebbero stati tagli del personale dipendente a causa del dieselgate.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

IL 5 FEBBRAIO SCIOPERO RISTORAZIONE COLLETTIVA

“A 32 mesi dalla scadenza del Contratto nazionale del turismo – parte speciale ristorazione collettiva – gli oltre 50mila lavoratori e lavoratrici del settore sono ancora in attesa del contratto

CARRARA: SINDACATI, 28 APRILE SCIOPERO GENERALE COMPARTO DEL MARMO

Sciopero generale del comparto del marmo il 28 aprile: è quanto hanno deciso le segreterie nazionali di FenealUil, Filca Cisl e Fillea Cgil, all’indomani dell’ennesima terribile tragedia, avvenuta in una

Istat: andamento dell’occupazione in Italia

L’ Istat ha pubblicato i dati sull’andamento dell’occupazione in Italia. Ad agosto 2016 la stima degli occupati registra un lieve incremento rispetto a luglio (+0,1%, pari a +13 mila unità),

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento