Un dipendente e’stato assunto il 21/10/2013 con contratto a tempo det. Per 3 mesi ( contratto acausale ), il 21/01/2014 tale contratto viene prorogato fino al 20/04/2014. Puo’ essere ulteriormente prorogato secondo il jobs act ?

image_pdfimage_print

Purtroppo il Ministero del Lavoro non è intervenuto per chiarire la sua posizione in merito ai contratti in essere e presumibilmente non lo farà fino alla conversione in legge del DL 34/2014. In considerazione di ciò, ritengo che sia il caso di cessare il rapporto di lavoro, attendere il periodo di intervallo tra contratti e riassumere il lavoratore con le nuove regole del tempo determinato.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 452 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Vorremmo nominare quale preposto per la sicurezza un collaboratore coordinato e continuativo, è possibile?

Il TU sulla Sicurezza (d.l.vo n. 81/2008) attribuisce al preposto un ruolo fondamentale di vigilanza e controllo “operativo” sui lavoratori; per cui ritengo che, per quanto non vietato, sia inopportuno

L’azienda può concedere un orario contrattuale diverso dallo standard per un lavoratore/genitore di un figlio disabile?

La concessione unilaterale della modifica dell’orario di lavoro, da parte dell’azienda, avviene esclusivamente qualora il lavoratore/trice abbia una patologia oncologica o una grave patologia cronico-degenerativa ingravescente, per la quale residui

Un dipendente impugna il trasferimento in quanto figura tra gli amministratori locali. È possibile impedire un trasferimento per tale motivo?

L’articolo 78, comma 6, del D.L.vo 267/2000 (TU delle leggi sull’ordinamento degli enti locali) dispone espressamente che “Gli amministratori lavoratori dipendenti, pubblici e privati, non possono essere soggetti, se non

2 Commenti

  1. ter
    novembre 20, 16:38 Reply

    buoansera, una lavoratrice assunta in sostituzione di maternità poi prorogata può essere nuovamente prorogata (seconda proroga per la precisione) senza agevolazione sostituzione maternità? Nella durata causale del contratto a termine si computa il periodo del rapporto in sostituzione? Grazie

    • Roberto
      novembre 21, 21:29 Reply

      Nel contratto a termine per motivi sostitutivi, la prosecuzione dell’assenza non è considerata proroga e come tale non si sottrae dal monte proroghe (4).

Lascia un commento