MORTI SUL LAVORO: +100

Gli infortuni sul lavoro sono in calo ma non per i casi mortali, che, in base ai dati aggiornati a fine ottobre in base alle denuncia arrivate, sono circa 100 in più rispetto allo stesso periodo del 2014. Si tratta di numeri impressionanti, emersi nel giorno dell’assemblea sull’amianto. Frattanto continuano ad aumentare coloro che vengono definiti, burocraticamente, come i beneficiari del Fondo per le vittime dell’amianto: dai 13.965 del 2008 sì è passati ai 17.428 del 2014, secondo il presidente dell’Inail, Massimo De Felice.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

L'INDAGINE, 40 MLD E 600 MLN ECONOMIA SOMMERSA

Il lavoro nero che ha prodotto una economia sommersa (retribuzioni che producono ricchezza ma che sfuggono completamente allo Stato) di 40 miliardi e 600 milioni di euro e un’evasione complessiva

RINNOVO CONTRATTO PA

Oltre 20 sigle sindacali in rappresentanza di scuola, sanità, funzioni centrali, servizi pubblici locali, sicurezza e soccorso, università, ricerca e privato sociale e migliaia di lavoratori da tutta Italia manifesteranno

ISTAT: DISOCCUPAZIONE GIOVANI AL MINIMO DA 2012

A giugno il tasso di disoccupazione dei 15-24enni è pari al 36,5%, in calo di 0,3 punti percentuali rispetto al mese precedente. Tocca così il livello più basso a partire

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento