PIU’ FIDUCIA SUL LAVORO

Aumenta sensibilmente il clima di fiducia nel Paese, secondo l’Istat: a novembre sale a 118,4 punti, il livello più alto mai registrato da gennaio 1995. A ottobre si attestava a 117. Sono, infatti, molto più rosei rispetto al passato, anche recente, i giudizi sull’attuale situazione economica italiana e ciò fa diminuire sensibilmente le attese di disoccupazione. Non, però, nel settore delle costruzioni, dove, pur migliorando i giudizi sugli ordini, peggiorano le attese sull’occupazione.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

INAIL, CON 'ISI' 276 MLN EURO A IMPRESE CHE INVESTONO IN SICUREZZA

Da oggi fino alle ore 18 del 5 maggio le aziende interessate al nuovo bando Incentivi Isi 2015 potranno inserire online, sul portale dell’Inail, le domande di finanziamento. Sono oltre

FESTIVAL DEL LAVORO: DAL FISCO ALLA FAMIGLIA

Dal lavoro al fisco, dalla politica alla famiglia, fino al sociale. Saranno questi e tanti altri i temi al centro della settima edizione del Festival del lavoro (www.festivaldellavoro.it), in programma

Inps, Boeri: più assegni anzianità e sistema a scapito dei giovani

L’inps rileva che nel primo semestre del 2017 sono state liquidate complessivamente 251.708 prestazioni pensionistiche con un importo medio pari a 1035 euro. L’istituto previdenziale registra anche che in relazione

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento