UE: ALTO COSTO LAVORO

La Commissione europea mette in luce come in Italia e Francia l’aumento del costo del lavoro sia stato superiore alla media dell’Eurozona, sottolineando che, nel nostro paese, ciò è dovuto anche a una debole produttività. In generale, la nuova pagella di Bruxelles pone l’accento sul fatto che diversi indicatori sono superiori alla soglia definita dalla Commissione, tra i quali, in particolare, spicca la crescita della disoccupazione, sia quella giovanile che quella di lungo termine.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

GIORNALISTI: BANDO PER PROFESSIONISTI

Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, ha indetto la 124ª sessione di esami per la prova di idoneità professionale per l’iscrizione nell’elenco dei Giornalisti Professionisti. I requisiti per l’ammissione sono,

JUNCKER, TROPPI DISOCCUPATI

La crisi economica in Europa non è ancora finita, e lo sarà solo quando sarà stata raggiunta la piena occupazione. Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, nel suo discorso

Padoan: “servono misure urgenti, decontribuzione permanente per i giovani”

“Misure di decontribuzione selettiva per i giovani rappresentano una leva importante e questi interventi dovranno essere permanenti”. Lo ha espresso il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, parlando della prossima legge

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento