UNIVERSITA’ E LAVORO

I giovani tra 19 e 26 anni che frequentano l’università sono convinti di trovare entro i prossimi 5 anni un lavoro soddisfacente e coerente con gli studi. Tuttavia, cresce la voglia di andare all’estero. Emerge dalla seconda edizione dell’Osservatorio “Gli studenti universitari guardano al mondo del lavoro”. Uno su due preferisce il lavoro in azienda rispetto alla libera professione e al settore pubblico. Gli studenti ritengono che l’aspetto fondamentale da migliorare delle nostre Università sia la capacità di preparare al mercato del lavoro rafforzando la connessione con le imprese.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Decreto Legge in materia fiscale: ecco cosa cambia

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 249 del 24 ottobre 2016 è stato pubblicato il Decreto Legge 22 ottobre 2016 n. 193, contenente le disposizioni urgenti in materia fiscale e per il

MODELLI MELFI AL SUD

Il sindacato è disponibile a una flessibilità di salario e di organizzazione del lavoro per le imprese che aprono nuovi stabilimenti e attività al Sud. Lo sostiene il leader della

INAIL: 21 MLN PER REINSERIMENTO DISABILI LAVORO

L’Inail ha approvato il “Regolamento per il reinserimento e l’integrazione delle persone con disabilità da lavoro”, che prevede interventi e risorse finalizzati a dare sostegno alla continuità lavorativa di infortunati

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento