SANITA’, 3 MILA ASSUNZIONI

image_pdfimage_print

Il governo sta lavorando a un emendamento alla Legge di Stabilità, che sarà presentato alla Camera, con l’obiettivo di prevedere uno sblocco del turn over in sanità per l’assunzione di almeno 3 mila medici ed il riassorbimento dei precari. Il provvedimento punta a far fronte all’entrata in vigore, da domani, delle norme europee sui riposi e l’orario di medici e infermieri, che fissano il limite di lavoro a  48 ore settimanali, con 11 ore di riposo consecutivo. Per fronteggiare le inevitabili carenze di organico servirebbero 5 mila addetti, tra sanitari e parasanitari.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Jobs Act: la Consulta boccia il referendum su Art.18

No al referendum sull’articolo 18, sì a quelli sui voucher e sugli appalti. È questo il verdetto della Consulta al termine delle due ore di udienza a porte chiuse. Il

PRIVACY E NUOVI LAVORI

Il nuovo Regolamento UE sulla protezione dei dati, la norma UNI sulle professioni in ambito privacy, e i controlli sui lavoratori alla luce del Jobs Act, sono al centro della

CRESCERE IN DIGITALE

Il progetto, “Crescere in digitale”, realizzato dal ministero del Lavoro, Google e Unioncamere, per diffondere le competenze digitali tra i giovani, e nel contempo avvicinare al web le imprese italiane,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento