LAVORO SCELTO PER PASSIONE

image_pdfimage_print

Quasi un ragazzo su due (47%) tra i 16 e 25 anni sceglie un determinato percorso di studi perché spinto dall’interesse e dalla passione per le materie, solo il 26% decide in funzione dei propri obiettivi professionali e per il 17% la via è indicata dai genitori. Per l’11% guadagnare molti soldi è il principale obiettivo, anche se lo stimolo di crescita e il piacere nel fare la propria professione rimangono le ambizioni trainanti. Eppure mettono addirittura al 17° posto la conoscenza dell’inglese.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

JOB ACT E PA

Le modifiche all’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori non possono riguardare i dipendenti pubblici. Lo ribadisce il ministro della Funzione pubblica, Marianna Madia, secondo la quale il lavoratore pubblico viene

CONFCOMMERCIO: SIGLA CON MANAGERITALIA CCNL DIRIGENTI

Confcommercio e Manageritalia hanno sottoscritto il rinnovo del contratto collettivo nazionale per i dirigenti del terziario, della distribuzione e dei servizi che sarà in vigore fino al 31 dicembre 2018.

STRATEGIE PER ANPAL

Le strategie per l’occupazione e la governance della nuova Agenzia nazionale per le politiche attive sono tra i temi discussi da ministero del Lavoro e Federmanager. Ci sono esperienze positive,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento