EDILIZIA: +34 MILA OCCUPATI

image_pdfimage_print

Dopo 54 mesi di crisi ininterrotta il settore delle costruzioni registra un’inversione di tendenza: è tornato il segno positivo per l’occupazione che, al secondo trimestre 2015, fa rilevare un aumento del 2,3%, pari a 34 mila occupati in più nell’ultimo anno. Da una rilevazione di Confartigianato emerge che la crescita dell’occupazione arriva dopo quasi 5 anni di gravi difficoltà che hanno provocato la perdita di 378 mila addetti. Gli aumenti più marcati di occupati, pari al +3% nell’ultimo anno, si registrano nelle regioni del Nord e nel Mezzogiorno.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

IL LAVORO DEI MIGRANTI

I lavoratori migranti sono ormai il 20% degli iscritti ai sindacati nel nostro Paese e non solo versano più tasse di tanti italiani, “ma attraverso i loro contributi si pagano

CONAD, 880 ASSUNZIONI

La Conad stima di chiudere il 2015 con un giro d’affari di 12,2 miliardi, in crescita del 4,2% rispetto all’anno scorso, e con una quota di mercato all’11,8 per cento.

RENZI SU ISTAT

“L’Istat ci ha offerto dati particolarmente significativi: 44.000 mila occupati in più, e 143.000 disoccupati in meno. Per chi è abituato a pensare solo alle cifre, alle statistiche e ai

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento