ASSEGNI DISOCCUPAZIONE

image_pdfimage_print

L’anno scorso il numero di beneficiari di ASpI (le nuove prestazioni contro la disoccupazione) è stato di 1.049.929. Lo dice l’Inps, che registra un forte aumento per i beneficiari di Mini ASpI, ben 513.698, incremento dovuto alle nuove categorie di lavoratori precedentemente non coperte da questo tipo di assicurazione. Stabili i beneficiari di disoccupazione agricola. Prevalgono le donne che sono più della metà sia per l’ASpI che per la Mini ASpI. Nei contratti di apprendistato sono stati 250.277 quelli firmati da uomini e 195.555 quelli da donne.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CHANCE PER INGEGNERI

Un’interessante opportunità per laureandi e neolaureati in Ingegneria Informatica, Ingegneria dell’Informazione, Ingegneria Gestionale, Matematica e Fisica. Domani,a Lecce, nell’Università del Salento, si svolge un career day con un’azienda che opera

BOOKING.COM ASSUME IN ITALIA

Booking.com, il sito che permette la prenotazione online degli alberghi in tutto il mondo. Quest’azienda studia nei dettagli le varie offerte presenti in rete e non, e le propone ai

CENTRI IMPIEGO NEL 2016

“Se non ci saranno certezze economiche sulla copertura dei costi dei Centri per l’impiego, dall’1 gennaio 2016, non avendo più la competenza su questi servizi, non potremo di garantirne l’operatività”.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento