FUTURO DIPENDENTI PROVINCE

Arriva la prima mappa del ministero della Pubblica Amministrazione guidata dalla Madia sui dipendenti delle Province, per cui sta partendo il ricollocamento. I dati finora elaborati ne vedono coinvolti oltre 15 mila, di cui 5.575 verranno direttamente assunti dalle Regioni, alle quali sono trasferite alcune funzioni. Un numero leggermente inferiore di dipendenti delle Province sarà preso in carico dall’Agenzia del Lavoro. Per altri 2.889 scatta la pensione. Infine, la mobilità riguarderebbe 1.957 persone.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

SERENA SORRENTINO NUOVA SEGRETARIA GENERALE FP CGIL

Serena Sorrentino alla guida della Funzione Pubblica Cgil. Oggi, al termine di una due giorni di Assemblea generale, la categoria dei servizi pubblici della Cgil l’ha eletta segretaria generale, a

VUELING: OPEN DAY A NAPOLI E CATANIA

Vueling è alla ricerca di Assistenti di Volo. La compagnia aerea low cost spagnola seleziona i candidati durante apposite giornate denominate Open Day: le prossime si svolgeranno presso Starhotels Terminus in Piazza Garibaldi 91

INAIL: DA OGGI SERVIZI ACCESSIBILI ANCHE CON SPID

“L’Inail è una delle prime amministrazioni ad adottare Spid, l’innovativo sistema di autenticazione ideato dall’Agenzia per l’Italia digitale (Agid) che permette a cittadini e imprese di accedere con credenziali uniche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento