fbpx

Min.Interno: flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale – anno 2014

Con la circolare congiunta del 3 aprile 2014, il Ministero dell’Interno e quello del Lavoro hanno definito gli aspetti operativi per l’applicazione del DPCM 12 marzo 2014, con il quale vengono predisposti, attraverso una anticipazione alla programmazione transitoria, i flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale ed altre categorie nel territorio dello Stato per l’anno 2014.

Il Decreto prevede una quota massima di ingressi pari a 15.000 cittadini stranieri residenti all’estero ripartiti tra le seguenti nazionalità:

Albania, Algeria, Bosnia Herzegovina, Egitto, Repubblica delle Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Repubblica ex Jugoslava di Macedonia, Marocco, Mauritius, Moldavia, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Ucraina, Tunisia.

pdf-icon la circolare congiunta del 3 aprile 2014

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 365 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Contratto a tutele crescenti : testo definitivo

Il Consiglio dei Ministri licenzia la versione definitiva del contratto a tutele crescenti, apportando alcune modifiche alla versione precedentemente pubblicata. Una delle novità, introdotte dal nuovo testo, è l’applicazione delle nuove tutele anche in

Collaborazione con ex dipendente in pensione [cassazione]

Con sentenza n. 4346 del 4 marzo 2015, la Corte di Cassazione ha affermato che rapporti di collaborazione effettuati con ex dipendenti, ora titolari di pensione, devono essere ricondotti nell’ambito di rapporti di lavoro

Il maxi-emendamento al DDL Jobs Act

Pubblichiamo il testo del maxi-emendamento sul Disegno di Legge Delega Jobs Act approvato con fiducia dal Senato della Repubblica nella notte del 8 ottobre 2014 con  bollinatura della Ragioneria di Stato. “Gli

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento