CALO POLITICHE ATTIVE

image_pdfimage_print

I beneficiari delle politiche attive del lavoro nel 2014 sono stati 936.640, con un calo del 5,2% sul 2013 e una diminuzione del 21% sul 2010. Lo rileva l’Inps nell’Osservatorio sulle politiche occupazionali, spiegando che la maggioranza degli interventi riguarda i contratti di apprendistato, di formazione e di inserimento e gli incentivi all’occupazione: assunzioni di disoccupati, persone in mobilità, fasce più svantaggiate, sia per il tempo indeterminato (36,71%) che determinato (6,58%).

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

MARCINELLE: MATTARELLA SU CONDIZIONI DI LAVORO

“Sessanta anni fa, l’8 agosto del 1956, lavoratori di dodici diverse nazionalità, tra cui 136 italiani, persero la vita nelle profondità della terra al Bois du Cazier. La tragedia costituì

Consulenti del lavoro: ancora nessuna novità sulla proroga modello 770

Non si ha notizia della proroga del modello 770 per i consulenti del lavoro, questo è quanto denuncia il Consiglio nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro in una nota. “La

Offerta di lavoro – Palermo | ADDETTO ALLE ATTIVITA’ DI MANUTENZIONE E CUSTODIA [SERPM012]

Generazione Vincente S.p.A. | agenzia per il lavoro PER IMPORTANTE AZIENDA OPERANTE NEL SETTORE DEI TRASPORTI SELEZIONIAMO : ADDETTO ALLE ATTIVITA’ DI MANUTENZIONE E CUSTODIA [SERPM012] Si richiede : La

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento