fbpx

Quando si può parlare di concorrenza durante il rapporto di lavoro?

Si parla di concorrenza durante il rapporto di lavoro quando :
  • il lavoratore svolga un’attività, che sia anche potenzialmente produttiva di danno (Cass., 1° febbraio 2005, n. 1878);
  • si predispongano strumenti concorrenziali, non necessariamente correlati ad un profitto, ma con violazione del patto di fiducia (Cass., 5 aprile 1986, n. 2372);
  • si ponga in essere un’attività preparatoria di una futura impresa, attraverso gli atti iniziali di gestione (Cass., 8 maggio n2006, n. 10450);
  • si svolga, in contemporanea, un’attività anche di natura imprenditoriale con un’azienda concorrente.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 770 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

2 Commenti

  1. Valeria
    Gennaio 28, 15:54 Reply

    Buongiorno
    in caso di contratto di collaborazione a progetto può essere previsto un patto di non concorrenza? Deve essere retribuito come avverrebbe per un contratto di lavoro subordinato?
    La ringrazio per l’attenzione, cordiali saluti,
    Valeria

    • Roberto
      Gennaio 28, 20:55 Reply

      Innanzitutto, non può stipulare un contratto a progetto in quanto abrogato nel 2015. Sarà un contratto di collaborazione coordinato e continuativo. A mio avviso, può essere stipulato un patto ma a scadenza e non durante il contratto stesso.

Lascia un commento