ANZIANI, 3,2 MILIONI LAVORANO

image_pdfimage_print

Molti anziani in Italia ancora lavorano. E non solo per disporre di una quota di reddito aggiuntiva. Sono 3,2 milioni quelli che già lavorano regolarmente o di tanto in tanto. E nei prossimi anni 225 mila si preparano a cercare lavoro e 407 mila proveranno ad avviare un’attività autonoma. È quanto emerge dai dati diffusi alla presentazione del programma “Il buon valore della longevità, promosso dal Censis. La presenza sul mercato lavorativo di un così elevato numero di persone della terza età e’ tra le cause delle difficoltà dei giovani a trovare un’occupazione.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ASSILEA: DATI FINANZIAMENTI IN LEASING A IMPRESE

Nel primo quadrimestre 2016 sono stati erogati ben 5,7 miliardi di euro di finanziamenti in leasing a imprese e partite Iva e si registra un ulteriore consolidamento del mercato, che

EPSO: BANDO PER FUNZIONARI ASSISTENTI LINGUISTICI

L’Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) ha indetto un bando di concorso generale, per esami, al fine di costituire elenchi di riserva dai quali le istituzioni dell’Unione europea attingeranno

LAVORO AI MIGRANTI

“A 18 anni sono andato a fare il cameriere in Germania, sono stato anche io un immigrato. E oggi, da imprenditore che ha alle sue dipendenze degli immigrati, penso sia

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento