OK A MODELLO FIAT

Ai lavoratori piace il nuovo contratto Fiat modello Marchionne che lega il premio economico all’andamento dei risultati aziendali,secondo una ricerca presentata dalla Cisl. Si sono, infatti, dichiarati favorevoli a un contratto solo variabile, collegato all’andamento delle performance dell’impresa. Inoltre, per i più giovani, cresce l’importanza della contrattazione aziendale e territoriale mentre a favore di un contratto nazionale si schiera più della metà tra gli iscritti over 40 al sindacato.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ANPAL: pubblicata la guida incentivi all’Assunzione e alla Creazione d’impresa

È stata pubblicata dall’ANPAL Servizi una Guida agli incentivi per l’occupazione e la creazione d’impresa per descrivere gli strumenti di incentivazione all’assunzione e alla creazione d’impresa previsti dalla normativa nazionale

MATTARELLA: LAVORO MASTICE SOCIALE

Il lavoro è il fondamento della Repubblica e resta il mastice di un corpo sociale. Lo ha sottolineato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla cerimonia di consegna delle insegne

LANDINI SUL LAVORO

La disoccupazione giovanile non è diminuita, le cose vanno meglio solo per gli over 50. “I dati vanno letti per quelli che sono: 3 milioni e centomila erano i disoccupati

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento