SOSTEGNO PRECARI

“Oltre alla beffa del Jobs Act ora anche il danno. Dopo aver annunciato la finta scomparsa delle collaborazioni, ora il governo non rifinanzia la dis-coll, unico strumento di sostegno al reddito dei lavoratori precari”. E’ durissima la Nidil Cgil sulla bocciatura in Commissione Bilancio al Senato dell’emendamento che prevedeva il finanziamento della misura, oltre la scadenza prevista al prossimo 31 dicembre. Ancora una volta i lavoratori precari rischiano di perdere  il diritto al sostegno al reddito se restano senza occupazione.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Istat: continua il trend positivo dell’economia

L’economia del nostro Paese continua a palesare un trend positivo, con segnali di miglioramento anche per i mesi a venire. I messaggi di crescita economica vengono anche dalla nota mensile

PMI, OK AL JOB ACT

Agli artigiani e alle piccole imprese piace il contratto a tutele crescenti, perché semplifica l’attuale ordinamento senza ridurre la flessibilità necessaria. Ritengono, infatti, che il nuovo contratto a tempo indeterminato

POLETTI SU ABUSI JOBS ACT

“In Italia accade molto spesso che su una legge ci sia qualcuno che fa il furbo, il Ministero del Lavoro aveva spiegato che ci sono cose che non si possono

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento