GARANZIA GIOVANI, NOVITA’

Il progetto Garanzia giovani sarà mantenuto anche se l’Ue decidesse di non finanziarlo più. Inoltre, il ministero del Lavoro intende ridurre i tempi dei pagamenti bloccati dalla burocrazia. Questo l’impegno del ministro Poletti. “Una parte dei ragazzi non è stata ancora pagata – conferma Poletti – perchè si tratta di un programma comune tra Ue, Italia e Regioni, e la liquidazione delle somme è effettuata dall’Inps. Il ritardo è anche dovuto alla novità dello strumento: infatti, non è mai stato fatto un programma così in Italia.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ISTAT: MENO GIOVANI A CASA

Scendono al 22,3% nel secondo trimestre 2016 i ragazzi che non sono impegnati né a scuola né a lavoro, i Neet (Not in Education, Employment or Training), che erano al

IDEE PER SCARPE 'GREEN' CERCASI, AL VIA CONCORSO PER GIOVANI STILISTI

Idee, prototipi, bozzetti per scarpe “amiche dell’ambiente” cercasi, perché le calzature del futuro saranno “green”. Quest’anno il concorso internazionale per giovani stilisti “Un talento per la scarpa” è dedicato al

FISCO, CAMBIANO STUDI SETTORE

Addio agli studi di settore. Con gradualità verranno messi a punto, partendo da un ampliamento della sperimentazione, i nuovi “indicatori di compliance” che forniranno “il grado di affidabilità del contribuente”.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento