MILANO GIOVANI ASSUNTI

image_pdfimage_print

Il 36% delle assunzioni delle imprese a Milano, su un totale di 13 mila nel terzo trimestre 2015, riguarda un giovane fino a 29 anni, Un peso maggiore rispetto alla media italiana, pari al 30% su 158 mila assunzioni. Ai giovani sono destinate metà delle richieste per le professioni finanziarie, del marketing e vendite, nella sanità e nell’informatica. Nel capoluogo lombardo si registra anche il livello più alto per l’assunzione di laureati: 27,6% contro una media nazionale del 12,9%.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

STAFFETTA E PART TIME

In base alle risorse stanziate con la legge di Stabilità per il 2016 dal governo, i lavoratori vicini al pensionamento che chiedono di poter trasformare il proprio contratto in part

ARRIVA PIANO NAZIONALE CONTRO LA POVERTÀ

Contrasto alla povertà, riordino delle prestazioni e del sistema degli interventi e dei servizi sociali. Sono questi gli ambiti di intervento del Piano povertà varato dal governo, secondo quanto riporta

I PROFILI DELLO SMART WORKING

Lo smart working è nuovo approccio all’organizzazione aziendale, in cui le esigenze individuali del lavoratore si contemperano, in maniera complementare, con quelle dell’impresa. Ogni lavoratore può diventare potenzialmente uno smart

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento