STUDENTI IN FABBRICA

Domani ci sarà in tutt’Italia il Pmi day, giornata nazionale che apre agli studenti le piccole e medie imprese di Confindustria, per visite aziendali e incontri. Record di partecipazione per questa sesta edizione, con oltre 850 aziende coinvolte, il 20% in più rispetto allo scorso anno, e più di 34 mila partecipanti all’iniziativa. Quest’anno, con la riforma della scuola che ha reso obbligatoria l’alternanza scuola-lavoro, la giornata rappresenta un’occasione di conoscenza reciproca per ricomporre i profondi divari fra domanda e offerta formativa.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ASSODISTIL COMPIE 70 ANNI

Settanta anni di storia e un futuro tutto da scrivere. AssoDistil, l’associazione italiana dei distillatori, in occasione della sua consueta assembla annuale, ha festeggiato il settantesimo anniversario della sua nascita,

Manager P.a.: arriva il decreto sugli stipendi

Nuovi tetti per i manager delle società a controllo pubblico: il Governo sta per chiudere il provvedimento che sulle partecipate fissa al 23 ottobre la scadenza per dividere le società

DEL CONTE SU POLITICHE ATTIVE LAVORO

“Le politiche attive, in Italia, dovrebbero convergere su rioccupazione, ricollocazione e formazione continua. Una riqualificazione dunque del lavoratore fatta in funzione del lavoro che cambia, delle professioni che cambiano e

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento