LAVORATORI IRISBUS

Entro fine mese l’annosa vertenza del sito ex-Irisbus di Valle Ufita approderà sul tavolo del ministero dello Sviluppo Economico. In quella sede l’Industria Italiana Autobus dovrà dare risposte chiare e definitive sulla partenza del piano industriale. A sua volta Invitalia farà conoscere a che punto sia giunto l’iter del Contratto di Sviluppo. Infine, la Regione Campania dovrà farsi garante dell’esito positivo della reindustrializzazione del sito. I sindacati metalmeccanici sono preoccupati, perchè  la cassa integrazione per ristrutturazione dei dipendenti è agli sgoccioli.

PrintFriendlyPrintEmailWhatsAppOutlook.comGoogle GmailYahoo Mail
Emanuele Imperiali

A cura di : Emanuele Imperiali

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Resta aggiornato !
Iscriviti alla NEWSLETTER #jol

Il servizio è gratuito e prevede l’invio di:

Si prega di attendere ...

Terms (+)  |  Privacy (+) | Contatti (+)