POLETTI, MODELLO DUCATI

image_pdfimage_print

La Ducati è un esempio di come realizzare relazioni industriali e modelli contrattuali innovativi, valorizzando le competenze. Parola del ministro del Lavoro Giuliano Poletti, che giudica positivamente il contratto integrativo e di partecipazione, grazie al quale si fanno nuovi investimenti, si sviluppa l’occupazione,  si incrementa il premio di risultato e si introducono miglioramenti nel welfare aziendale. “Il Governo – annunzia il ministro – intende promuovere  nella legge di Stabilità un trattamento fiscale di favore su questi modelli di relazione in fabbrica”.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ALBINI (CONFINDUSTRIA) SU FORMAZIONE

“La crisi spinge le imprese a puntare sulla competitività e, quindi, a cercare una migliore qualità delle risorse che lavorano nelle imprese. Quindi investire nella formazione delle persone, in ricerca

CREDEM: NEL 2016 150 ASSUNZIONI

Saranno fino a 150 i giovani che Credem, tra i principali gruppi bancari italiani quotati, inserirà entro fine 2016 in aumento di circa 50 unità rispetto a quanto già annunciato

CASSANO: PER RIFORMA PREVIDENZA CASSA RAGIONIERI ESEMPIO DA SEGUIRE

“Un esempio da seguire in vista di una radicale riforma del sistema previdenziale privato, quello della Cassa dei ragionieri e periti commerciali, che, con la novità introdotta dalla legge di

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento