Licenziamento per uso della mail durante l’orario di lavoro [cassazione]

image_pdfimage_print

Con sentenza n. 22353 del 2 novembre 2015, la Cassazione ha affermato che  è illegittimo il licenziamento di un dipendente che ha utilizzato personalmente la casella di posta elettronica ed ha navigato in internet se non ha sottratto una quantità di tempo rilevante alla propria prestazione lavorativa. Afferma la Suprema Corte che in questo caso la mancanza disciplinare esiste ma non è tale da giustificare la risoluzione del rapporto.

Sull' autore

In collaborazione con Miowelfare.it
In collaborazione con Miowelfare.it 40 posts

In collaborazione con http://miowalfare.it La tua porta di accesso all’insieme di prestazioni, servizi e opportunità assicurati e offerti dal sistema italiano di welfare, sia quello di base che quello integrativo: contrattuale, aziendale, individuale.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Critiche all’azienda su Facebook e licenziamento [Cassazione]

Con sentenza n. 10280/2018, la Corte di Cassazione ha riconosciuto la piena legittimità di un licenziamento adottato dal datore di lavoro nei confronti di una dipendente che su Facebook aveva

Distacco transnazionale di lavoratori: indicazioni operative dall’INL

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro con la circolare n. 1 del 9 gennaio 2017, fornisce, agli organi di vigilanza, indicazioni operative in materia di distacco transnazionale dei lavoratori. La circolare specifica l’ambito applicativo

Lavoro intermittente e licenziamento per raggiungimento limiti di età [Cassazione]

Con sentenza n. 4293 del 21 febbraio 2018, la Corte di Cassazione, facendo propri i princìpi espressi dalla Corte Europea di Giustizia nella causa C- 143/16, ha affermato che la

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento