DURC ON LINE: 1,2 MILIONI

image_pdfimage_print

Dopo l’avvio della nuova procedura semplificata di rilascio del documento unico di regolarità contributiva, un milione e 200 mila richieste di Durc on-line sono state presentate nei quattro mesi dagli inizi di luglio. Questi numeri, secondo il ministero del Lavoro, confermano l’utilità della nuova procedura di rilascio, che riduce i tempi per l’ottenimento della certificazione e consente risparmi significativi, in termini di impiego di ore di lavoro, per le imprese, le pubbliche amministrazioni e i soggetti tenuti al rilascio.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CAREER DAY A UNIVERSITA’ FIRENZE

1.600 giovani, 120 aziende, quasi 4.500 colloqui di lavoro programmati: sono alcuni numeri della quinta edizione del Career Day, la manifestazione a cura del Servizio Orientamento al lavoro e Job

JOB ACT E IEFP

I percorsi previsti dal sistema di Istruzione e Formazione professionale sono fondamentali nell’ambito della strategia perseguita dal Governo per migliorare il rapporto tra mondo educativo e delle imprese. Il sottosegretario

ISTAT, RISCHI RALLENTAMENTO PIL

“In un contesto europeo caratterizzato da una crescita significativa del Pil, l’economia italiana presenta segnali positivi” ma “l’evoluzione del clima di fiducia rimane incerta e l’indicatore composito anticipatore dell’economia italiana”

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento