TUTELE SOMMINISTRATI

image_pdfimage_print

Rafforzare le tutele dei giovani lavoratori somministrati impegnati nel settore agroalimentare.
Firmato un protocollo tra la Felsa, che si rivolge ai giovani, e la Fai, per accompagnare il lavoratore somministrato nel proprio percorso professionale, al fine di migliorare l’informazione in merito alle tutele, ai servizi e alle prestazioni offerti dalla bilateralità, dal momento dell’ingresso del mondo del lavoro fino alla stabilizzazione» “Quando la flessibilità è contrattualizzata e tutelata – sostengono i sindacati – non sconfina mai nella precarietà”.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

OCCUPATO 62% LAUREATI

Nel 2014, appena il 62% dei laureati tra 25 e 34 anni era occupato in Italia, il 5% in meno rispetto al tasso di impiego del 2010: un livello paragonabile

Consulenti del lavoro: secondo i dati dell’Osservatorio, giovani sovra-istruiti e sottoccupati

I dati dell’Osservatorio di statistica dei consulenti del lavoro, che emergono dal report “Giovani sottoccupati e sovra-istruiti”, sottolineano alcuni aspetti dell’occupazione giovanile nel nostro Paese. Nell’ultimo decennio giovani occupati tra

PUNIZIONI ESEMPLARI

In Tirolo, chi prende un 7 in condotta deve svolgere a scuola lavori socialmente utili: il nuovo anno scolastico in un liceo a Kufstein, in Tirolo, prevede questa sanzione per

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento