LEGALITA’ SUL LAVORO

image_pdfimage_print

Domani a Prato i consulenti del lavoro discuteranno di legalità e prevenzione della corruzione. La città toscana è stata scelta per la gran quantità di aziende irregolari, soprattutto nel comparto tessile, guidate da imprenditori extracomunitari che hanno favorito lavoro nero, evasione fiscale, orari prolungati, luoghi insalubri e permessi di soggiorno scaduti. Saranno illustrati i meccanismi di asseverazione contributiva e retributiva rilasciati alle imprese per certificare la genuinità dei rapporti di lavoro.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

UNIONCAMERE: MEDIE IMPRESE ITALIANE CRESCONO

Crescono a ritmo più sostenuto rispetto alla manifattura, competono ad armi pari con la concorrenza tedesca e rappresentano un segmento in cui finalmente il Sud va alla stessa velocità del

Poletti: “per il lavoro al Sud decontribuzione del 100%”

Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti spiega, a margine delle Giornate del Lavoro della Cgil, che è allo studio una decontribuzione del 50% per le aziende che assumono giovani, che

STARTUP: DATI ITALIA

In Italia il numero di start up innovative continua a crescere a ritmi sostenuti e ad oggi risultano iscritte, a livello nazionale, ben 6.235 imprese (+21,2% rispetto a fine 2015).

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento