MASTERPLAN SUD 7 MILIARDI

Il Masterplan per il Mezzogiorno deve partire dai punti di forza e di vitalità del tessuto economico, per valorizzarne le capacità di imprenditorialità e di competenze lavorative e per attivare filiere produttive autonomamente vitali. A dare slancio al progetto contribuirà anche la legge di Stabilità 2016, che mette a disposizione 5 miliardi utilizzabili per spendere le risorse nazionali destinate al cofinanziamento dei fondi strutturali, a investimenti nelle reti di rilevanza europea o supportati dal Piano Juncker. L’effetto leva potenziale è di almeno 7 miliardi al Sud.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ministero del Lavoro: distacco durante il periodo di apprendistato

La Direzione Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la nota n. 1118 del 17 gennaio 2019, ha risposto ad

AL VIA SINDACATO SINDIRETTIVO CONSOB CIDA

Al via il Sindacato nazionale del personale direttivo della Consob, che, in quanto aderente a Cida, opererà come Sindirettivo Consob Cida. E’ quanto si legge in una nota. “In un contesto

LAVORO E WHITE ECONOMY

Nella filiera delle attività, pubbliche e private, riconducibili alla cura e al benessere delle persone, detta White Economy, sono 3 milioni e 800 mila gli addetti che operano in maniera

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento