L’IMPRESA CREA LAVORO

image_pdfimage_print

 “L’Italia deve restare un grande Paese manifatturiero”: parola del ministro del Lavoro, Giuliano Poletti. Secondo l’esponente governativo, bisogna continuare a investire nella manifattura, magari innovandola, ma senza abbandonarla, in quanto è indispensabile che le imprese che ci sono crescano e che quelle che non ci sono nascano per produrre ulteriore sviluppo economico e nuova occupazione. “L’impresa – conclude Poletti – è un’infrastruttura sociale fondamentale”.

 

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

AMBULANTI: DATI CAMERA COMMERCIO

Al mercato, per le strade e nelle piazze della penisola sempre meno le bancarelle di italiani e sempre più imprenditori stranieri. Delle oltre 190mila imprese attive in Italia nel commercio

CONFSERVIZI SU SCIOPERI NEI TRASPORTI

Potenziare i compiti della Commissione di Garanzia sugli scioperi, con la possibilità che si occupi di anche di comporre il contenzioso. Questa scelta genera perplessità, “perché probabilmente andrebbe a snaturare

COLLOQUI DI LAVORO

Foto in costume, trucco appariscente, sguardi ammiccanti sono assolutamente da evitare nel redigere un curriculum vitae e nell’affrontare un colloquio di lavoro. Bisogna partire dal presupposto che cercareun’occupazione è un

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento