PASSERA, JOB ACT E’ FALLITO

image_pdfimage_print

Il Jobs Act è stato un errore totale, parola di Corrado Passera, ex ministro dello Sviluppo economico e presidente di Italia Unica. “Ci è costato – spiega – venti miliardi di incentivi per creare al massimo 100 mila posti di lavoro”. Secondo l’economista, i dati sulla disoccupazione non sono positivi, perchè aumentano gli inoccupati. “Invece di spendere così questi soldi pazzeschi -conclude – li potremmo destinare ai giovani, all’apprendistato, ai contratti di produttività”.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Inps: dichiarazione reddituale sul cumulo pensione da lavoro autonomo.

L’Inps, con il messaggio n. 3817 del 23 settembre 2016, fornisce chiarimenti in ordine all’individuazione dei pensionati tenuti alla comunicazione dei redditi da lavoro autonomo conseguiti nell’anno 2015.I titolari di

L’ECONOMIA DEL RICICLO CREA LAVORO

Un’economia circolare in Europa potrebbe creare 3 milioni di nuovi posti di lavoro e ridurre la disoccupazione di 520mila unità entro il 2030. Si tratta di un’alternativa all’economia tradizionale, perchè prevede

GARANZIA GIOVANI: DATI DI PROPOSTA MISURE

Prosegue la crescita del numero dei giovani presi in carico e di quello dei giovani ai quali è stata offerta un’opportunità concreta tra quelle previste dal programma Garanzia Giovani. Il

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento