Ho letto un messaggio inps che parla di cumulabilità tra gli 8000 euro della legge di stabilità e quella prevista per le zone svantaggiate nelle aziende agricole, ma non ho capito bene il funzionamento. Può spiegarmelo?

Ho letto un messaggio inps che parla di cumulabilità tra gli 8000 euro della legge di stabilità e quella prevista per le zone svantaggiate nelle aziende agricole, ma non ho capito bene il funzionamento. Può spiegarmelo?
image_pdfimage_print

Il messaggio messaggio Inps n. 6533 del 23 ottobre 2015, riprendendo una nota del Ministero del Lavoro ha detto che per i datori di lavoro agricoli in zone svantaggiate e di montagna non è possibile cumulare le due agevolazioni. In pratica, verrà applicata:

  • la riduzione contributiva (prevista dall’art. 9 della Legge 67/1988) nelle giornate lavorate in zona montana o svantaggiata;
  • l’esonero contributivo (Legge 1902014) nelle giornate in cui il lavoratore svolgerà l’attività in zona ordinaria.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 451 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

I 100 euro quale welfare previsto dal CCNL Metalmeccanica industria possono essere convertiti in contanti?

A mio avviso, ciò non è possibile in quanto l’articolo 17 del Ccnl Metalmeccanica industria prevede l’erogazione di strumenti di welfare del valore di 100 euro, per l’anno 2017. Questa

E' uscito il decreto sulla detassazione, potrò detassare le retribuzioni di produttività?

Non è così semplice ed immediata la detassazione. Innanzitutto, il decreto è stato solo sottoscritto dai Ministri dell’Economia e del Lavoro e non è stato ancora registrato in Corte dei

Dopo la pubblicazione della circolare 28/2016 possiamo procedere alla detassazione dei premi di risultato? Possiamo convertire il pdr in welfare aziendale anche se non previsto nel contratto aziendale?

È possibile detassare i premi di risultato o gli utili corrisposti ai lavoratori, nel limite dei 2.000 euro lordi e sempreché non abbiano superato, nel 2015, il reddito di 50.000

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento