DISOCCUPAZIONE, CAMPANI PIU’ PREOCCUPATI

image_pdfimage_print

Sale in Campania la preoccupazione per il lavoro: occupazione (67%) e criminalità (35%) sono le priorità, secondo l’ultimo sondaggio di Eurobatrometro. Lo studio evidenzia che la Campania è l’unica regione italiana in cui il dato è cresciuto rispetto al precedente sondaggio. Ad essere più preoccupati dei campani per l’emergenza disoccupazione, rispetto al passato, sono solo i corsi e gli austriaci. A livello europeo l’emergenza lavoro è una priorità generalizzata, secondo ben il  46% degli intervistati.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

GABETTI ASSUME IN DIVERSE REGIONI

Gabetti è alla ricerca di diversi profili amministrativi da inserire nell’organico delle varie società del gruppo. Il Gruppo è leader in Italia nell’intermediazione di immobili residenziali e commerciali. Numerose sono

IKEA ASSUME A VERONA

IKEA sta per aprire un nuovo negozio a Verona dove si prospettano almeno 1.000 nuove assunzioni per gestirlo. Il nuovo punto vendita nascerà nella zona della Marangona su una superficie commerciale di 120 mila metri quadri,

ANPAL: il nuovo sito internet è online

Da oggi è attivo il portale dell’ANPAL, l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro, istituita dal Jobs Act, col Decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 150. Il portale sarà consultabile

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento