PORTO CAGLIARI, PROTESTA LAVORATORI

image_pdfimage_print

I lavoratori del porto di Cagliari sono oggi in stato di agitazione, che viene effettuato con un presidio davanti alla sede dell’Autorità Portuale. Chiedono certezza dei livelli occupazionali e introduzione della clausola sociale nel cambio di appalti. La Filt Cgil di Cagliari ha inviato una lettera a tutti i soggetti e le aziende coinvolte nel sistema portuale e sollecita un incontro urgente con il Commissario. La preoccupazione del sindacato è cresciuta in seguito all’annuncio di licenziamenti da parte della Compagnia del lavoratori portuali.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

OK A MODELLO FIAT

Ai lavoratori piace il nuovo contratto Fiat modello Marchionne che lega il premio economico all’andamento dei risultati aziendali,secondo una ricerca presentata dalla Cisl. Si sono, infatti, dichiarati favorevoli a un

UNICREDIT: -7 MILA

Unicredit taglia 6.900 posti di lavoro in Italia, 5.800 nella banca commerciale e 1.100 nel corporate. In totale nel mondo saranno 18.200 occupati in meno. Nel nuovo piano, approvato dal

NASCE A NAPOLI BANCA DATI DEI COMMERCIALISTI PER GIOVANI

Nasce la prima banca dati dei commercialisti per i giovani. A lanciarla l’Ordine di categoria di Napoli nel corso del forum ‘L’Ordine crea la banca dati lavoro per i giovani’.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento