36 CONTRATTI DI LAVORO DA RINNOVARE

Alla fine di settembre la quota dei dipendenti in attesa di rinnovo del contratto è del 38% nel totale dell’economia e del 19,9% nel settore privato. Lo comunica l’Istat: i contratti in attesa di rinnovo sono 36, di cui 15 appartenenti alla pubblica amministrazione. L’attesa del rinnovo per i lavoratori con il contratto scaduto è in media di oltre 57 mesi per l’insieme dei settori e di 40 mesi per quelli del comparto privato. Alla fine di settembre 2015 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica riguardano il 62% degli occupati dipendenti.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CINEMA E LAVORO

11 anni di Film Festival per il lavoro a Sesto San Giovanni (Milano), l’ex-Stalingrado d’Italia. La rassegna “Labour Film Festival” si terrà dal 7 settembre fino al 1 ottobre. Tre

Generazione vincente : OFFERTE DI LAVORO [Salerno]

Generazione Vincente S.p.A. – agenzia per il lavoro – cerca con urgenza profili per la seguente offerta di lavoro : Ingegnere Tecnico Commerciale Per nota azienda di Salerno operante nel

121 MILA ESODATI

Al 10 settembre erano 121.500 le certificazioni di lavoratori esodati accolte dall’Inps, mentre sono state finora circa 83.400 le pensioni liquidate. “Si tratta – spiega il ministro dell’Economia, Piercarlo Padoan

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento