ALIMENTARISTI, A UN PASSO DAL CONTRATTO

Per arrivare al rinnovo del contratto nazionale dell’agroindustria entro fine novembre, Fai Cisl, Flai Cgil e Uila, sindacati di settore, lanciano alla controparte Federalimentare una proposta: entrare nel merito della discussione, lasciando fuori i condizionamenti esterni legati alla discussione in corso sul modello contrattuale. La trattativa interessa 54 mila aziende e 385 mila lavoratori. Uno dei temi al centro del rinnovo è l’impatto delle nuove norme del Jobs act in questo settore dove esistono da tempo relazioni sindacali collaudate. I sindacati auspicano di trovare le soluzioni ai nodi aperti e firmare l’accordo entro il 30 novembre, scadenza dell’attuale contratto.

PrintFriendlyPrintEmailWhatsAppOutlook.comGoogle GmailYahoo Mail
Emanuele Imperiali

A cura di : Emanuele Imperiali

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Resta aggiornato !
Iscriviti alla NEWSLETTER #jol

Il servizio è gratuito e prevede l’invio di:

Si prega di attendere ...

Terms (+)  |  Privacy (+) | Contatti (+)