CODING RICHIESTO PER LAVORARE

image_pdfimage_print

Il “coding“, la programmazione di computer, è una delle referenze più richieste nel mondo del lavoro. Dopo Obama, che si è prodigato per diffondere la cultura dell’insegnamento di questa materia fin da bambini, anche Facebook scende in campo e lancia “TechPrep”, un sito che aiuta i ragazzi, e anche i genitori, a conoscere meglio il “coding“, con guide e tutorial. “Vogliamo far capire che tipologie di lavoro ci sono per chi possiede queste competenze – scrive Mark Zuckerberg sul suo profilo Facebook – Tutti dovrebbero essere in grado di sfruttare le opportunità create da Internet”.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Assolavoro: positivo segnale di apertura Di Maio a modifiche in parlamento [Nota Stampa]

“Accogliamo con particolare favore l’apertura del Governo al confronto in sede parlamentare sul cosiddetto Decreto Dignità. Le recenti dichiarazioni del Ministro Di Maio in questo senso rappresentano un segnale positivo

Confsal Vvf su coordinamento Protezione civile

“Rilanciamo, ancora una volta e con quelle rinnovate energie che ci provengono dalle ulteriori esperienze maturate negli ultimi tempi, la proposta di coordinamento operativo da parte del Corpo nazionale dei

MICRO IMPRESE PENALIZZATE

Confesercenti apprezza il lavoro fatto dal governo a sostegno delle imprese e dell’occupazione, ma i provvedimenti hanno aiutato in particolare le grandi imprese. Il presidente della confederazione, Massimo Vivoli,  sottolinea,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento