STRESS SUL LAVORO

Affrontare, a livello comunitario, lo stress e i rischi psicosociali nel luogo di lavoro. È questo l’obiettivo della settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro 2015,  che si celebra in questi giorni ed è promossa dall’agenzia europea denominata Eu-Osha. La rete dei punti focali nazionali dell’Eu-Osha organizza, perciò, numerosi eventi in oltre 30 paesi, allo scopo di dare risalto ai messaggi della campagna. Fra le tematiche trattate, ci sono lo stress e il rischio psicosociale in relazione alle ore lavorative, la valutazione dei rischi psicosociali nelle piccole imprese e il rapporto tra gli organismi che si occupano di sicurezza e salute sul lavoro. In particolare, svolgere un lavoro a contatto diretto con i clienti, il pubblico o altre persone al di fuori dell’organizzazione aumenta il rischio di episodi di violenza, noti anche come violenza da parte di terzi.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

COCOPRO A RISCHIO

Sono 654.500 i contratti a progetto attivi in Italia che dal 1° gennaio 2016 non saranno più validi. I co.co.pro, a partire dal 2016, saranno considerati, infatti, come lavoro subordinato

GIAPPONE E SPAGNA, PIU’ DISOCCUPATI

Salgono i disoccupati in Spagna e in Giappone. È cresciuto dello 0,6% a settembre, rispetto al mese precedente, il tasso dei senza lavoro nel paese iberico: sono circa 26mila in

NORWEGIAN AIR: 60 ASSUNZIONI A FIUMICINO

Norwegian Air, compagnia aerea con sede centrale è a Fornebu, Oslo, sbarca anche in Italia, precisamente nell’aeroporto romano di Fiumicino dove per operare a pieno regime necessiterà di 60 addetti

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento